Contratto di lavoro libero per l’appaltatore

Federica Dascoli



L'appaltatore non è tenuto ad applicare il contratto collettivo del committente
. Anche quando le prestazioni possono apparire del tutto omogenee o comparabili, appaltatore e committente hanno facoltà di determinare le retribuzioni dei propri lavoratori, impiegati anche nello stesso appalto, con possibili divaricazioni salariali. A spiegarlo è la Fondazione studi dei consulenti del lavoro nella circolare n. 18, con le risposte ai quesiti in materia di novità introdotte dal Decreto Dignità (dl n. 87/2018 convertito dalla legge n. 96/2018).


L'appalto non è somministrazione. Il chiarimento risponde proprio alla domanda sull'esistenza dell'obbligo, per l'appaltatore, di applicare il contratto collettivo del committente. Diversamente da quanto accade nel contratto di somministrazione di lavoro, spiega la Fondazione, negli appalti non c'è questo obbligo e il compito di fissare le retribuzioni minime dei lavoratori impiegati nell'appalto è affidata alla contrattazione collettiva. Da ciò possono scaturire divaricazioni salariali, anche all'interno di uno stesso appalto, tra dipendenti del committente e quelli dell'appaltatore, le cui prestazioni possano apparire astrattamente omogenee o comparabili. Per la Fondazione, tale conclusione deriva dall'art. 1, comma 1175, della legge n. 296/2006 il quale, nel dettare le condizioni per la fruizione dei benefici normativi e contributivi, stabilisce l'obbligo del rispetto «degli accordi e contratti collettivi nazionali nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, laddove sottoscritti, stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale», quindi favorendo l'applicazione delle tariffe retributive previste dalla contrattazione collettiva e il rispetto delle norme contrattuali relative al personale nei casi di cambio di appalto.

Per leggere l'articolo completo visita il sito di Italiaoggi.it

Fonte:

www.italiaoggi.it

Redazione Synetich

Ti interessa una formazione sul tema degli appalti?
Ecco il Calendario con i Prossimi Appuntamenti:

TORINO: Dal 02 ottobre al 20 novembre (tutti i martedì) presso la Sala Conferenze del Grattacielo Lancia Via V. Lancia 27 - Previsti 48 Crediti Formativi Professionali per gli Ingegneri Programma del Corso  

AOSTA: Dal 17 ottobre al 5 dicembre presso la Sala Congressi dell'Hotel HB Aosta Via Malherbes 18/A - Con il Patrocinio dell'Ordine degli Ingegneri di Aosta - Previsto riconoscimento dei Crediti Formativi Professionali per gli Ingegneri Programma del Corso

Richiedi informazioni alla email altaformazione@synetich.com oppure contatta la nostra segreteria allo 011/263780

 

 

Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer