Contratti corrispondenti ai servizi dati in appalto

Federica Dascoli





Il contratto collettivo da applicare in un appalto deve corrispondere alle effettive prestazioni anche se si può fare ricomprendere attività analoghe; ammesso l'obbligo di applicazione di uno specifico contratto nella legge di gara, anche a pena di esclusione, ma deve essere congruo con i requisiti e con quanto sarà oggetto del contratto. Lo ha affermato l'Autorità nazionale anticorruzione con la deliberazione del 26 settembre 2018 n. 816 con riguardo all'applicazione dell'articolo 30, comma 4 in un appalto di servizi di pulizia.

L'Autorità ha precisato, in particolare, che, in base alla norma del codice, il contratto collettivo nazionale da applicare al personale impiegato nell'appalto deve corrispondere alle effettive prestazioni oggetto del contratto e che è possibile ricomprendere nella sfera di applicazione del Ccnl multiservizi anche attività di analogo contenuto, come la pulizia di aree pubbliche e la semplice raccolta e trasporto dei rifiuti, ad esclusione delle operazioni di trattamento e gestione degli stessi, in quanto riconducibili al novero dei servizi di pulizia ampiamente intesi.

Per leggere l'articolo completo visita il seguente link

Redazione Synetich

Ti interessa una formazione sul tema degli appalti?
Ecco il Calendario con i Prossimi Appuntamenti:

TORINO: Dal 02 ottobre al 20 novembre (tutti i martedì) presso la Sala Conferenze del Grattacielo Lancia Via V. Lancia 27 - Previsti 48 Crediti Formativi Professionali per gli Ingegneri Programma del Corso  
AOSTA: Dal 17 ottobre al 5 dicembre presso la Sala Congressi dell'Hotel HB Aosta Via Malherbes 18/A - Con il Patrocinio dell'Ordine degli Ingegneri di Aosta - Previsto riconoscimento dei Crediti Formativi Professionali per gli Ingegneri Programma del Corso

Richiedi informazioni alla email altaformazione@synetich.com oppure contatta la nostra segreteria allo 011/263780
 

Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer