Cantieri, stretta sui subappalti

Federica Dascoli


Più poteri ai prefetti negli accessi ai cantieri per controllare i subappalti; inasprite le pene per i subappalti o cottimi affidati senza autorizzazione. Sono queste le due misure principali contenute nella legge del primo dicembre 2018, n.132, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 281 del 3 novembre 2018, che converte il decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113 che, all'interno di un complesso di misure sulla sicurezza (anche di protezione internazionale e immigrazione, funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata), prevede anche modifiche alla disciplina dei controlli nei cantieri e dei subappalti non autorizzati.
 
Si tratta dell'articolo 26, comma 1 del decreto convertito in legge che modifica l'articolo 99, comma 2 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81 prevedendo che per i lavori pubblici la notifica preliminare con la quale si annuncia l'avvio del cantiere sia inviata dal committente o dal responsabile dei lavori, prima dell'inizio dei lavori, anche al prefetto.
La norma precedente prevedeva, invece, una notifica preliminare, prima dell'inizio dei lavori, da inviare solo all'azienda unità sanitaria locale e alla sede dell'ispettorato nazionale del lavoro territorialmente competenti.
 
In particolare, la norma del Testo unico del 2008, così come modificata dal decreto sicurezza adesso recita: «Il committente o il responsabile dei lavori, prima dell'inizio dei lavori, trasmette all'Azienda unità sanitaria locale e alla direzione provinciale del lavoro nonché, limitatamente ai lavori pubblici, al prefetto territorialmente competenti la notifica preliminare elaborata conformemente all'allegato XII, nonché gli eventuali aggiornamenti nei seguenti casi: cantieri di cui all'articolo 90, comma 3; cantieri che, inizialmente non soggetti all'obbligo di notifica, ricadono nelle categorie di cui alla lettera a) per effetto di varianti sopravvenute in corso d'opera; cantieri in cui opera un'unica impresa la cui entità presunta di lavoro non sia inferiore a duecento uomini-giorno».

Per leggere l'articolo completo clicca qui

 

Fonte:

 

 

 

Redazione Synetich

Articoli precedenti

 

 

Ti interessa una formazione sul tema degli appalti?

  

Richiedi informazioni alla email altaformazione@synetich.com oppure contatta la nostra segreteria allo 011/263780

 

Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer