Appalto diviso in lotti illegittimo perché privo, tra le altre cose di motivazione

Federica Dascoli
T.A.R. Veneto, Venezia, Sez. III, sentenza n. 559 pubblicata il 22 maggio 2018

Per l'operatore economico la scelta della Stazione Appaltante di dividere l'appalto in lotti, ognuno dei quali di elevato valore economico, sarebbe illegittima in quanto "assunta in assenza di una istruttoria adeguata ed in carenza assoluta di motivazione" (pag. 12 del ricorso) e che, al contrario, "ove la gara fosse stata suddivisa in lotti prestazionali o funzionali di minore dimensione economica e territoriale, la ricorrente avrebbe potuto avere maggiori chance di aggiudicazione", oltre al fatto che "l'aggregazione in maxi lotti disposta dalla Regione Veneto nella lex specialis qui impugnata ha impedito quella partecipazione di più potenziali offerenti che può indurre le imprese a formulare proposte maggiormente competitive in termini di sconti e di qualità dei prodotti offerti ed ha determinato la violazione dei principi di massima concorrenza

Il motivo è inammissibile per difetto di interesse.

Infatti, in primo luogo, il mero interesse "quantitativo" di un operatore economico di poter partecipare al più alto numero di gare d'appalto per aver statisticamente maggiori chance di aggiudicazione è qualificabile come interesse di mero fatto, come tale non tutelabile in sede giurisdizionale, né la previsione della Regione Veneto di suddividere l'appalto in sei lotti territoriali, ciascuno di elevato valore economico, ha pregiudicato in alcun modo l'interesse della odierna ricorrente, la quale ha comunque potuto presentare la propria offerta relativamente al Lotto n.6 oggetto del presente giudizio.

Né è interesse della ricorrente, che ha potuto partecipare alla gara d'appalto relativamente al suddetto Lotto, lamentare la mancata partecipazione alla gara de qua di ulteriori concorrenti, non sussistendo in linea generale l'interesse in capo ad un operatore economico (che ha comunque potuto partecipare alla gara d'appalto) a dolersi di una o più previsioni della lex specialis che, in qualunque modo, abbiano precluso (ad esempio mediante elevati requisiti tecnici o economici) la partecipazione alla gara di altre imprese di minori dimensioni."



Fonte:

www.giustizia-amministrativa.it

Ti interessa una formazione sul tema degli appalti?
Ecco il Calendario con i Prossimi Appuntamenti:

 

TORINO: Dal 02 ottobre al 20 novembre (tutti i martedì) presso la Sala Conferenze del Grattacielo Lancia Via V. Lancia 27 Programma del Corso



Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer