Anomalia dell'offerta, verifica a discrezione

Federica Dascoli



La stazione appaltante ha ampia discrezionalità in ordine alla scelta se procedere alla verifica di congruità dell'offerta, quando non supera la soglia di anomalia; la scelta può essere sindacata solo in caso di macroscopica irragionevolezza e di decisivo errore di fatto.

Lo ha precisato il Tar Lazio Roma, sezione prima-ter con la sentenza del 15 ottobre 2018 n. 9992 rispetto a un ricorso che verteva sul fatto che la stazione appaltante avrebbe illegittimamente proceduto alla verifica di anomalia dell'offerta pur se nessuna delle due offerte presentate aveva raggiunto un punteggio pari o superiore ai quattro quinti dei corrispondenti punti massimi previsti nel bando di gara (soglia di anomalia prevista dall'articolo 97 del codice appalti). Nel caso specifico nessuna disposizione del disciplinare di gara consentiva una facoltativa valutazione di congruità delle offerte ancorché inferiori alla soglia dei quattro quinti.

 

Per leggere l'articolo completo visita il seguente link

Fonte:
www.italiaoggi.it

Redazione Synetich

Ti interessa una formazione sul tema degli appalti?
Ecco il Calendario con i Prossimi Appuntamenti:

TORINO: Dal 02 ottobre al 20 novembre (tutti i martedì) presso la Sala Conferenze del Grattacielo Lancia Via V. Lancia 27 - Previsti 48 Crediti Formativi Professionali per gli Ingegneri Programma del Corso  

AOSTA: Dal 17 ottobre al 5 dicembre presso la Sala Congressi dell'Hotel HB Aosta Via Malherbes 18/A - Con il Patrocinio dell'Ordine degli Ingegneri di Aosta - Previsto riconoscimento dei Crediti Formativi Professionali per gli Ingegneri Programma del Corso

Richiedi informazioni alla email altaformazione@synetich.com oppure contatta la nostra segreteria allo 011/263780

Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer