News

PFTE: un livello di progettazione rinnovato

Synetich Srl

Il nuovo Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica delle opere pubbliche (Pfte) è lo strumento che sarà impiegato per accelerare gli interventi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr): nello specifico, si tratta di una vera e propria analisi di conoscenza dell'opera e del territorio che la ospita.

 
Cosa è compreso nel Pfte

Nel Pfte sono infatti ricomprese tutte le informazioni necessarie per definire le caratteristiche dell'opera: non solo tutte le indagini e le diagnosi volte a definire le caratteristiche ingegneristiche e di sicurezza, ma anche la Relazione sulla sostenibilità della stessa, ossia la sua efficienza energetica e il contributo che deve portare agli obiettivi di decarbonizzazione.
In aggiunta, Il Ptfe aspira alla valorizzazione degli schemi di economia circolare e i requisiti ambientali nella scelta dei materiali.
Sotto l'aspetto tecnologico, l'innovazione dell'infrastruttura all'interno del Pfte non è solo una caratteristica dell'opera, ma anche la metodologia di riferimento per la sua progettazione dal momento che l'infrastruttura dev'essere disegnata con gli strumenti elettronici di modellazione.
Infine, massima attenzione viene riservata alle parti del progetto dedicate sia alla sicurezza dei lavoratori, poiché il Pfte deve individuare tutte le misure e le risorse necessarie, sia alla tutela delle condizioni di lavoro, per garantire trattamenti giudici ed economici coerenti con i CCNL per tutti i lavoratori del cantiere.

 
Un livello di progettazione rinnovato

In sintesi, il Progetto di Fattibilità Tecnico-Economica consiste in un livello di progettazione rinnovato per contenuti e metodologia che, nella disciplina per l'attuazione del Pnrr, consente alle stazioni appaltanti di usare una procedura integrata per aggiudicare la realizzazione dell'opera.

 

 Linkografia: