News

Da Sabato 7 aprile in vigore le Linee guida Anac per le gare di progettazione e appalti sotto soglia

Federica Dascoli

Linee Guida n. 1 - Indirizzi generali sull'affidamento dei servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria


Le nuove linee guida delineano i casi in cui è ammesso l'affidamento congiunto di progettazione e esecuzione dei lavori, valorizzano il ruolo del geologo e definiscono in modo chiaro i requisiti per la partecipazione alle gare e gli elementi di cui tener conto nella valutazione delle offerte, come ad esempio la possibilità di riconoscere punti aggiuntivi in caso di utilizzo di materiali rinnovabili e previsione di tempi di realizzazione brevi.

Progettazione e esecuzione dei lavori

Il Codice Appalti in generale vieta l'affidamento congiunto della progettazione e dell'esecuzione dei lavori. Sono ammesse solo alcune eccezioni: con l'affidamento a contraente generale, finanza di progetto, affidamento in concessione, partenariato pubblico privato, contratto di disponibilità, locazione finanziaria, opere di urbanizzazione a scomputo, ma anche quando l'elemento tecnologico o innovativo sia nettamente prevalente, ossia per le opere ove l'importo economico della componente tecnologica o innovativa sia preminente rispetto all'importo complessivo dei lavori.

Servizi ingegneria e architettura, geologo in ogni livello di progettazione

Il geologo deve essere presente in ogni livello di progettazione ed è vietato il subappalto della relazione geologica. Il geologo può essere anche un dipendente o un consulente con contratto di collaborazione coordinata e continuativa su base annua, iscritto all'albo professionale e con partiva Iva, che abbia fatturato nei confronti del soggetto offerente una quota superiore al 50% del proprio fatturato annuo.

Gare di progettazione, requisiti per la partecipazione

Per la partecipazione alle gare per l'affidamento dei servizi di ingegneria e architettura si dovranno rispettare requisiti dicapacità economico-finanziariaetecnico-organizzativa.Si tratta del fatturato globale; l'avvenuto espletamento, negli ultimi dieci anni, di servizi analoghi, relativi a lavori appartenenti ad ognuna delle classi e categorie dei lavori cui si riferiscono i servizi da affidare; l'avvenuto svolgimento negli ultimi dieci anni di due servizi di punta; il numero medio annuo del personale tecnico utilizzato negli ultimi tre anni per gli operatori in forma societaria e il numero di unità minime di tecnici per i professionisti singoli o associati.

Gare di progettazione, valutazione delle offerte

I concorrenti, sulla base di quanto stabilito dal Codice Appalti, saranno valutati secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. La professionalità può essere desunta da un numero massimo di tre servizi svolti negli ultimi dieci anni e considerati significativi dal concorrente. Possono inoltre essere considerati l'utilizzo di soluzioni progettuali che prevedano l'uso di materialerinnovabile, il ribasso percentuale unico e la riduzione deitempidi svolgimento dell'incarico.


Linee Guida n. 4 - Procedure per l'affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici



Appalti sotto soglia, controlli contro il frazionamento

Negli appalti di importo inferiore allesoglie comunitarie, lo ricordiamo, non si seguono le procedure ordinarie, ma la Stazione Appaltante invita un numero predefinito di operatori economici. Si tratta di una semplificazione, che potrebbe indurre alcuni soggetti ad un "frazionamento improprio" dell'appalto, cioè alla sua scomposizione in più lavorazioni apparentemente distinte con l'obiettivo di abbassare l'importo a base di gara e utilizzare regole meno stringenti.

Sono quindi previsti dei controlli per evitarlo. Ad esempio per leopere di urbanizzazione a scomputo totale o parzialedel contributo previsto per il rilascio del permesso di costruire, nel calcolo del valore stimato devono essere cumulativamente considerati tutti i lavori di urbanizzazione primaria e secondaria anche se appartenenti a diversi lotti, connessi ai lavori oggetto di permesso di costruire.

Appalti sotto soglia e rotazione degli inviti

Per neutralizzare qualunque rischio sono stati adottati una serie di stratagemmi, tra cui il principio di rotazione degli inviti. Il contraente uscente non può essere invitato ad una procedura rientrante nella stessa categoria di opere o nello stesso settore merceologico perché potrebbe aver acquisito una posizione di vantaggio per le informazioni acquisite durante il pregresso affidamento. Per lo stesso motivo non può essere inviato neanche all'operatore invitato nella precedente procedura di selezione, ma poi non risultato affidatario.

Ci possono essere tuttavia alcune eccezioni, che devono essere adeguatamente motivate.


Fonte:
www.anticorruzione.it
www.edilportale.it