News

Cosa può fare un'impresa fallita? Risponde l'Anac

Synetich Srl

 

In caso di fallimento, un'impresa può comunque portare a termine l'esecuzione dei contratti stipulati in precedenza, ma è impossibilitata a partecipare a nuove procedure di affidamento: questo è quanto affermato da Giuseppe Busia, presidente dell'Autorità Nazionale AntiCorruzione (Anac) attraverso un comunicato riguardante il mantenimento dell'attestazione di qualificazione in caso di permesso per lo svolgimento temporaneo dell'attività d'impresa. È l'articolo 80, comma 5 lettera b) del Codice appalti a stabilire che quanto scritto sopra è valido per tutti gli operatori economici che si trovano in una condizione di:

  • fallimento;

  • liquidazione coatta;

  • concordato preventivo;

  • accertamento di una delle condizioni precitate.

Inoltre, la materia è disciplinata anche dalle disposizioni contenute nell'articolo 110 del codice dei contratti pubblici e nel 186-bis del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267. L'articolo 104 del regio decreto n. 267/1942, ossia quella che viene definita come legge fallimentare, stabilisce che «con la sentenza dichiarativa del fallimento, il tribunale può disporre l'esercizio provvisorio dell'impresa, anche limitatamente a specifici rami dell'azienda, se dalla interruzione può derivare un danno grave, purché non arrechi pregiudizio ai creditori».

 
L'equivoco normativo

L'articolo 110, per la precisione al comma 3 del codice dei contratti pubblici, nella versione vigente fino al 31/12/2021, modificato dall'entrata in vigore dal Dl Semplificazioni e dai cambiamenti apportati dall'articolo 2, comma 1, della legge n. 55 del 2019, ossia il Decreto Sblocca-cantieri, disciplina che «il curatore della procedura di fallimento, autorizzato all'esercizio provvisorio dell'impresa, può eseguire i contratti già stipulati dall'impresa fallita con l'autorizzazione del giudice delegato». L'Autorità ha dovuto effettuare questa precisazione dal momento che aveva rilevato che «dal combinato disposto delle norme richiamate emerge che, a differenza di quanto stabilito dalla normativa previgente, l'impresa fallita può essere autorizzata alla sola esecuzione dei contratti già stipulati e non anche alla partecipazione a nuove procedure di affidamento». Ciò è avvenuto a causa dell'eliminazione, “da parte” del decreto Sblocca-cantieri, della previsione contenuta nell'articolo 110, comma 3, lettera a) del Codice dei Contratti pubblici che consentiva al curatore dell'impresa fallita di «partecipare a procedure di affidamento di concessioni e appalti di lavori, forniture e servizi ovvero essere affidatario di subappalto».

 
L'intervento dell'Anac

L'Anac, quindi, è intervenuta stabilendo che «le imprese che si trovino nella condizione suindicata potranno e dovranno mantenere l'attestazione di qualificazione ai soli fini della prosecuzione dei contratti in corso di svolgimento». Pertanto, agendo in deroga a quanto istituito dall'articolo 70, comma 1, lettera f) del decreto del dpr n. 207/2010, l'adozione del decreto di autorizzazione alla continuazione provvisoria dell'esercizio dell'impresa adottato in base all'articolo 104 della legge fallimentare e l'autorizzazione all'esecuzione dei contratti già stipulati ai sensi dell'articolo 110, comma 3, del codice dei contratti pubblici «sospendono l'obbligo di dichiarare la decadenza dell'attestazione di qualificazione in corso di validità rilasciata all'impresa fallita per la carenza del requisito previsto dall'articolo 80, comma 5, lettera b) del decreto legislativo n. 50/2016». Pertanto, se il provvedimento di decadenza dell'attestazione di qualificazione per la mancanza del requisito precitato fosse già stato adottato, occorrerebbe considerarlo revocato.
In conclusione, la Soa, in presenza del decreto di autorizzazione alla continuazione temporanea dell'esercizio dell'impresa e dell'autorizzazione all'esecuzione dei contratti già redatti ai sensi dell'articolo 110, comma 3 del codice, sancisce che il procedimento di verifica deve essere sospeso fino a quando non scade il periodo di esercizio provvisorio.

 

Linkografia: