News

Banca dati degli operatori economici: da ottobre 2018 l'Avcpass cesserà di esistere

Federica Dascoli

Dal 18 ottobre 2018 il sistema dell'Acspass sarà sostituito dalla nuova Banca DatiNazionale degli Operatori Economici (BDOE) gestita interamente dal Ministero delle Infrastrutture.

IlConsiglio di Stato con il Parere del 27 aprile 2018 n.1126si è espresso favorevolmente al Decreto del MIT ed ritienenecessario individuare nel concreto i requisiti verificabili e i dati e documenti reperibili nella banca dati.

Il decreto è richiesto dall'articolo 81 del codice dei contratti pubblici (di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e successive modificazioni) e ha la funzione di consentire un adeguato controllo sulle dichiarazioni rese dai concorrenti in merito ai requisiti di partecipazione alle gare.

Il codice prevede che la documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-professionale ed economico e finanziario, per la partecipazione alle procedure disciplinate dal presente codice e per il controllo in fase di esecuzione del contratto della permanenza dei suddetti requisiti, è acquisita esclusivamente attraverso la banca dati centralizzata gestita dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

In questa banca dati confluiranno quindi tutte le informazioni contenute nelle banche dati già esistenti, anche a livello territoriale, per garantire accessibilità unificata, trasparenza, pubblicità e tracciabilità delle procedure di gara e delle fasi prodromiche e successive; sarà concepita, secondo quanto riferisce il ministero, come un centro di scambio e distribuzione di dati.

La BDOE sarà un intermediario tra le stazioni appaltanti e i registri pubblici, gli altri registri, o in generale soggetti proprietari o gestori di dati necessari alle finalità di cui all'art. 81 del codice.

Il Consiglio di Statoha rilevato suldecreto, composto da 11 articoli,che «non dà attuazione alla previsione di cui all'art. 81, comma 2, secondo periodo, del codice dei contratti pubblici, con particolare riferimento alla definizione delle modalità relative alla progressiva informatizzazione dei documenti necessari a comprovare i requisiti di partecipazione e l'assenza di cause di esclusione», e invita, pertanto, il ministero a provvedere con successivo atto a disciplinare quanto stabilito dalla disposizione citata.



Linkografia:
wwww.giustizia-amministrativa.it
www.gazzettaufficiale.it
www.mit.gov.it